Potenza di Dio

A Dio la gloria

Io sono l’Eterno, questo è il mio nome; non darò la mia gloria ad alcun altro, né la mia lode alle immagini scolpite. (Isaia 42:8)

Il giovane missionario stava seduto con la testa piegata e il viso coperto, la presentazione che lo riguardava era stata oltremodo imbarazzante, si era parlato di lui come di un grande uomo di Dio e ora toccava a lui parlare.

Dopo una breve e silenziosa preghiera il giovane cominciò il suo discorso dicendo:

“Amici, quando ascolto complimenti come questi, ricordo una storia che mi è stata insegnata fin da bambino, essa riguarda il picchio, che dopo essere volato in cima ad un alto pino diede tre colpi di becco al lato dell’albero, come solitamente fanno i picchi. In quel istante un fulmine colpì la pianta schiantandola al suolo.

Tutto spaventato, il picchio volò su un albero vicino per cercarvi rifugio, rimase lì a guardare per un po’ e, passata la paura, cominciò ad esultare pensando: “Ma guarda un po’! chi l’avrebbe potuto immaginare che tre sole delle mie beccate avessero questo potere”.

I presenti diedero una fragorosa risata. Dopo questo il giovane missionario continuò il suo discorso dicendo:

“Sì, amici, ricordate, se io o voi prendiamo la gloria che appartiene all’Iddio Onnipotente, non solo siamo sciocchi come quel picchio, ma commettiamo un grave peccato …”.

Il nome di questo giovane è Jonathan Gofort, il Signore lo ha usato per portare l’Evangelo in Cina, attraverso il suo servizio molti hanno conosciuto la grazia che trasforma. Il motivo di una vita così benedetta è dovuto proprio alla convinzione che lo ha caratterizzato fin da giovane e che può essere riassunta in queste parola: “A Dio la gloria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *