Quei diciotto sui quali cadde la torre di Siloe e li uccise, pensate che fossero più colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme? No, vi dico: ma se non vi ravvedete, perirete tutti come loro. (Luca 13:4-5)

Oggi si parla molto di aids, terribile flagello, ed a ragione; un numero sempre maggiore di persone sono contaminate dal suo virus. Forse potrebbe essere il tuo caso. Se così fosse, ricordati che:

teofania4Puoi essere indicato, rigettato, provare un sentimento d’ingiustizia, di colpevolezza. Puoi essere sconcertato e pensare di non avere più nessuna speranza, più niente di buono da aspettarti dalla vita. Nonostante tutto, Gesù, s’interessa a te.

  • Non ti respinge, ma ti vuole accogliere a braccia aperte e rivelarti l’amore infinito del tuo Creatore.
  • Non ti accusa, ha sofferto per te come per me, lui giusto per noi ingiusti, per farsi carico del nostro passato colpevole e condurci a Dio.
  • Non è insensibile alla tua disperazione: ti darà la sua pace, se lo cerchi con tutto il tuo cuore.

La sua promessa a chiunque ha fiducia in Lui è una vita di vittoria anche nella sofferenza e la vita con Dio per l’eternità.

Leggi il vangelo, lasciati convincere da Gesù. Dagli un posto nella tua vita e scoprirai tutto ciò che lui può fare per te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia