Armonia della Parola di Dio

I tuoi precetti sono meravigliosi, perciò l’anima mia li osserva …; i tuoi decreti sono giusti …; rutti i tuoi comandamenti sono degni di fiducia …; la tua legge è verità. (Salmo 119:129; 75; 86; 142)

La Bibbia, meraviglioso libro, unico nella Sua ispirazione, nella Sua formazione, nella Sua unità! E’ una collezione di 66 libri scritti da più di 40 autori diversi. Più di 1500 anni separano gli ultimi autori dai primi. Essi vissero a centinaia di chilometri di distanza: a Gerusalemme, a Roma, a Babilonia.

Provenienti dagli ambienti sociali più diversi: re (Davide, Salomone), ministro comandante ai satrapi (Daniele), scrittore (Esdra), capi di Israele (Mosè, Giosuè); pastori (Amos), giudice (Samuele), pescatori (Pietro, Giovanni), medico (Luca), dottore della legge (Paolo).

Separati dal tempo e dalla distanza, non hanno potuto consultarsi. Ognuno di loro, sotto l’ispirazione divina, ha composto una parte di quello che sarebbe diventata la Bibbia. Supponiamo un libro umano, scritto da 40 scrittori separati dal tempo e dallo spazio; ne potremmo ottenere solo un’opera molto disparata.

Notiamo questo intervento dello Spirito di Dio nel Nuovo Testamento: i quattro evangelisti non si sono consultati per sapere quale carattere di Cristo ognuno di loro avrebbe messo in evidenza. Paolo e Giovanni non hanno detto a Pietro e Giacomo: “Voi, insistete sul lato pratico della vita cristiana, noi, sviluppiamo la dottrina”.

No! Tutto è di origine divina, e la Bibbia s’impone a noi con un’autorità assoluta, rivelandoci le perfezioni e le glorie infinite del Figlio di Dio, annunciato dall’Antico Testamento e presentato nel Nuovo.

Leave a Reply