Assolto dopo 22 anni di carcere

E molti di coloro che avevano creduto venivano a confessare, e a dichiarare le cose che avevano fatto. (Atti 19:18)

Ne hanno parlato tutti i notiziari: un uomo arrestato nel 1990 per un crimine mai commesso, ha sempre confessato di essere innocente ma poi, obbligato sotto tortura, dichiarò falsamente di essere responsabile. Uscì dal carcere nel gennaio del 2012, quando un carabiniere che aveva assistito al pestaggio da parte di altri carabinieri che lo obbligavano a dichiararsi colpevole, decise di parlare e di confessare l’accaduto.

Diciamo che la coscienza di questo carabiniere ha dormito per 22 anni. E se non si fosse mai svegliata? Quell’uomo avrebbe passato la vita in carcere?

Il diavolo sta scherzando con la vita di molte persone. Purtroppo satana non ha una coscienza e se ce l’ha, non si sveglierà mai. Se credi di essere imprigionato nel tuo peccato, e sembra davvero che nessuno ti possa assolvere perché effettivamente quello che hai commesso è troppo grande, ho una buona notizia per te.

Se ti arrendi davanti a Gesù Cristo, chiedendoGli perdono e invitandolo nella tua vita, Lui inizierà a cambiarti e a trasformarti. Lui sarà il giudice della tua vita e assolverà la tua anima e il tuo spirito, ti abbraccerà come solo un Padre sa fare.

Non rimanere ancora in prigione; nella confessione c’è libertà. Non ti è mai capitato di confessare qualcosa e di sentirti libero? Non aspettare ancora, gli anni che stai perdendo nessuno te li potrà ridare; però con Gesù Cristo quelli che vivrai ancora saranno così intensi che ti sembrerà di non aver mai perso nulla!

Leave a Reply