Ricchezza

Avete vinto!

E’ ciò che leggiamo in molti opuscoli pubblicitari. Il nostro nome scritto a caratteri cubitali attesta che siamo stati selezionati per partecipare all’estrazione di vincite milionarie, di lingotti d’oro, di automobili, oppure di viaggi in capo al mondo …apparentemente senza alcuna spesa da parte nostra!

Queste promesse lusinghiere, quasi sempre ingannevoli, stimolano il desiderio di possedere sempre di più, di riuscire ad ottenere dei vantaggi senza fatica, grazie a un colpo di fortuna.

Ma Dio gli disse: “Stolto, questa stessa notte l’anima tua ti sarà ridomandata e di chi saranno le cose che tu hai preparato?”. Così avviene a chi accumula tesori per sé e non è ricco verso Dio». (Luca 12:20-21)

Satana, che il Signore Gesù definisce: “il padre della menzogna” (Giovanni 8:44) e il “principe di questo mondo” (Giovanni 16:11), fa di tutto per distogliere gli uomini dai problemi fondamentali. Per raggiungere il suo scopo, spinge a desiderare sempre più denaro, sempre più successo ….

Ma Gesù dice: “Che giova infatti all’uomo guadagnare tutto il mondo, se poi rovina se stesso e va in perdizione?” (Luca 9:25).

Ancora oggi Gesù si rivolge al nostro cuore e alla nostra coscienza; Egli è l’unica risposta alle nostre aspirazioni, anche le più profonde. A chiunque crede in Lui, Egli dona la pace, la felicità, la certezza della vita eterna e la serenità anche nelle situazioni più difficili. L’apostolo Paolo ha potuto dire:

Ma le cose che mi erano guadagno, le ho ritenute una perdita per Cristo. Anzi, ritengo anche tutte queste cose essere una perdita di fronte all’eccellenza della conoscenza di Cristo Gesù, mio Signore, per il quale ho perso tutte queste cose e le ritengo come tanta spazzatura per guadagnare Cristo, e per essere trovato in lui, avendo non già la mia giustizia che deriva dalla legge, ma quella che deriva dalla fede di Cristo: giustizia che proviene da Dio mediante la fede, per conoscere lui, Cristo, la potenza della sua risurrezione e la comunione delle sue sofferenze, essendo reso conforme alla sua morte, se in qualche modo possa giungere alla risurrezione dai morti. (Filippesi 3:7-11)

Aveva ragione! Il vero guadagno è Gesù Cristo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *