A questo interrogativo fondamentale non si può rispondere con razionalità, perché, se la Bibbia è la Parola di Dio, necessariamente va oltre la nostra ragione. Questo non significa che dobbiamo mettere da parte la nostra ragione quando la leggiamo; però dobbiamo renderci conto che la ragione non basta per cogliere il messaggio. Da sola, la ragione può essere addirittura un ostacolo.

La parola di Dio infatti è vivente ed efficace, più affilata di qualunque spada a due tagli e penetra fino alla divisione dell’anima e dello spirito, delle giunture e delle midolla, ed è in grado di giudicare i pensieri e le intenzioni del cuore. (Ebrei 4:12)

bible1La Bibbia è in gran parte un libro profetico che, fin dall’inizio annuncia la venuta di Gesù Cristo. Essa dà molti particolari sulla sua venuta, per esempio il fatto che sarebbe nato a Betlemme, che la sua tunica sarebbe stata tirata a sorte e che i suoi piedi e le sue mani, sarebbero stati trafitti dai chiodi.

Ma tu, o Betlemme Efratah, anche se sei piccola fra le migliaia di Giuda, da te uscirà per me colui che sarà dominatore in Israele, le cui origini sono dai tempi antichi, dai giorni eterni. (Michea 5:2)

Poiché cani mi hanno circondato; uno stuolo di malfattori mi ha attorniato; mi hanno forato le mani e i piedi. Io posso contare tutte le mie ossa; essi mi guardano e mi osservano. Spartiscono fra loro le mie vesti e tirano a sorte la mia tunica. (Salmi 22:16-18)

Questo dà fiducia nella Bibbia, ma è soprattutto la potenza del suo messaggio. L’impatto che ha sulla nostra anima, dà la certezza che è veramente Parola di Dio.

Voi l’accettaste non come parola di uomini, ma, quale essa è veramente, come Parola di Dio, la quale opera efficacemente in voi che credete. (1 Tessalonicesi 2:13)

Tocca l’anima e fa realizzare che siamo smarriti lontano da Dio, ci dà anche il rimedio: “La croce di Cristo”. Gesù diventa il nostro più caro amico, con il quale ci possiamo confidare, sfogare, piangere e ridere e ci sostiene in ogni istante della nostra vita.

Se leggiamo la Bibbia con semplicità e con grande attenzione, scopriamo che si tratta veramente di un libro unico!

Chi crede nel Figlio di Dio ha questa testimonianza in sé; chi non crede a Dio, lo ha fatto bugiardo, perché non ha creduto alla testimonianza che Dio ha reso circa suo Figlio. (1 Giovanni 5:10)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia