Chi ascolterà il messaggio

Poiché ho chiamato e voi avete rifiutato, ho steso la mia mano e nessuno vi ha fatto attenzione, anzi avete respinto ogni mio consiglio e non avete accettato la mia correzione, anch’io riderò della vostra sventura, mi farò beffe quando verrà ciò che temete, quando ciò che temete verrà come una tempesta, e la vostra sventura arriverà come un uragano, quando verranno su di voi l’avversità e l’angoscia. (Proverbi 1:24-27)

Una compagnia di navigazione cercava un operatore radio, Numerosi erano i candidati alla mansione che appettavano, in una sala, di essere convocati dal capo del personale.

Le conversazioni erano sostenute, fiorite di battute. Ad un tratto, un giovane che sembrava indifferente a quando si andava dicendo, si alza e con un salto si precipita nell’ufficio del capo. Ne uscì con un ampio sorriso: era stato accettato come operatore radio.

Agli altri candidati non restava che ritirarsi, e così fecero, non senza imprecare: “Eravamo lì prima di lui. Perché noi non siamo stati ricevuti?” “Signori, dichiarò il capo del personale, è stato trasmesso un messaggio in alfabeto morse nella sala in cui vi trovavate. Era il seguente: il primo che riceverà questo messaggio potrà entrare direttamente nel mio ufficio. E’ lui che sarà assunto. Abbiamo bisogno di un uomo che sia sempre all’era”.

Perché, quando sono venuto, non c’era nessuno? Perché, quando ho chiamato, nessuno ha risposto? È la mia mano davvero troppo corta per redimere o non ho io forza per liberare? Ecco, con la mia minaccia prosciugo il mare e rendo i fiumi un deserto; il loro pesce manda fetore per mancanza di acqua e muore di sete. (Isaia 50:2)

E’ così che Dio si rivolge a tutti gli uomini, e la sua voce si fa sentire fino all’estremità della terra. E’ però necessario captare il messaggio contenuto nella Bibbia, la Parola di Dio.

La fede dunque viene dall’udire, e l’udire viene dalla parola di Dio. Ma io dico: Non hanno essi udito? Anzi, «La loro voce è corsa per tutta la terra, e le loro parole fino agli estremi confini del mondo». (Romani 10:17-18)

Noi pure dobbiamo essere attenti per ricevere questo messaggio, senza lasciarci turbare dalle molteplici voci che si innalzano in questo mondo.

Leave a Reply