Essi parteciparono per un anno intero alle riunioni della chiesa, e istruirono un gran numero di persone; ad Antiochia, per la prima volta, i discepoli furono chiamati cristiani. (Atti 11:26)

Molti pensano che un cristiano sia qualcuno che è stato battezzato. Altri diranno che si è cristiani quando ci si sforza di ubbidire ai comandamenti della Bibbia. Altri ancora penseranno che essere cristiani significhi essere membri di una chiesa.

Ma il mezzo più sicuro per trovare la risposta esatta è cercarla nella Bibbia che è la Parola di Dio.

Quanto era sulla terra, Gesù diceva a Nicodemo, un capo dei Giudei: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio». Nicodemo gli disse: «Come può un uomo nascere quando è già vecchio? Può egli entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e nascere?» Gesù rispose: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quello che è nato dalla carne, è carne; e quello che è nato dallo Spirito, è spirito. Non ti meravigliare se ti ho detto: “Bisogna che nasciate di nuovo”. (Giovanni 3:3-7)

Non diventiamo cristiani aderendo ad un sistema religioso, o semplicemente cambiando comportamento. Diventiamo cristiani se riconosciamo di essere peccatori e accettiamo che Gesù Cristo ha portato al nostro posto, sulla croce, il giudizio che noi meritavamo a motivo dei nostri peccati.

Allora Gesù, il Figlio di Dio, diventa il nostro Salvatore personale, e noi siamo cristiani (cioè “di Cristo”). Siamo nati di nuovo.

La nuova nascita è un nuovo inizio. Quando diventiamo cristiani prendendo coscienza di quale amore Dio ci ha amati dando per noi il suo Figlio, non possiamo vivere come prima.

E tu? Hai iniziato questa vita nuova, la vita di Dio?