Spirito Santo

Con noi per sempre

Ed io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore, che rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere, perché non lo vede e non lo conosce; ma voi lo conoscete, perché dimora con voi e sarà in voi. (Giovanni 14:16-17)

Il termine qui tradotto con “consolatore” può essere reso anche con “avvocato”. Su questo non riflettiamo mai abbastanza: lo Spirito Santo non è una vaga influenza, ma una Persona divina che ci sta accanto, che vuole essere la nostra forza nella debolezza, la nostra pace nei momenti difficili, la nostra speranza quando siamo perplessi, la nostra forza vincente nelle tentazioni, il nostro Consolatore nell’afflizione.

Gesù intendeva che lo Spirito Santo fosse, per tutti i Suoi discepoli, nel corso del tempo, tutto ciò che Lui era stato quando era sulla terra fisicamente con loro.

Questo è il significato di “un Altro”. Vi sono, infatti, due Avvocati, due Paracleti. Quando uno ascende alla gloria, l’Altro discende nel cuore dei Suoi discepoli.

Non dobbiamo guardare allo Spirito Santo indipendentemente da Gesù. Riempiti dallo Spirito Santo non concentreremo la nostra attenzione sullo Spirito Santo in Se stesso, ma su Gesù, del quale Egli rende testimonianza.

E quando il nostro cuore è tutto intento con Gesù che sappiamo d’averlo ricevuto come il Dono dei doni. Il cristiano apre l’intera sua natura allo Spirito Santo. Apriamo porte e finestre a Gesù e riceviamo lo Spirito Santo, il Suo Spirito. Con Lui il Padre ed il Figlio dimorano in noi.

Stiamo facendo confusione di Persone? No, perché stiamo parlando dell’unica e triplice realtà di Dio.

Gesù rispose e gli disse: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola; e il Padre mio l’amerà, e noi verremo a lui e faremo dimora presso di lui. (Giovanni 14:23)

Non lasciamo passare un giorno soltanto senza leggere la Parola di Dio sotto la guida dello Spirito Santo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *