Alcuni anziani hanno un bel viso. Certamente è solcato di rughe, ma emana una bellezza interiore. Allo stesso modo, in una persona buona e generosa, dedita agli altri e capace di perdonare, percepiamo che il suo viso, anche se non bello, brilla di una luminosa bellezza perché riflette gioia e serenità.

Ma il viso, anche di una persona buona, può essere segnato dalla sofferenza fisica o morale.

migrazionIl nostro corpo, quindi, nel caso specifico il nostro viso, fa trasparire qualcosa della nostra situazione morale e spirituale. Alcuni vogliono contrapporre il corpo all’anima e allo spirito, ma i tre sono tuttavia legati perché lo spirito è il soffio di Dio che fa vivere il corpo, e l’anima sono i pensieri, il raziocinio, i sentimenti.

Nella Bibbia, l’uomo è considerato come un tutto: corpo, anima e spirito sono intimamente legati. Dal momento in cui si perde di vista questo legame, si oscilla fra due posizioni estreme: O non si vede nel corpo che la prigione dell’anima e dello spirito, o si nega che l’anima e lo spirito esistano e si fa del corpo una specie di dio.

Lo si denigra o lo si esalta, lo si vede come uno che ci tiene in schiavitù o gli si attribuisce un valore assoluto.

Or il Dio della pace vi santifichi egli stesso completamente; e l’intero essere vostro, lo spirito, l’anima e il corpo, sia conservato irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo. Fedele è colui che vi chiama, ed egli farà anche questo. (1 Tessalonicesi 5:23-24)

Come credenti, siamo chiamati a glorificare Dio nel nostro corpo, perché il corpo del credente è “il tempio dello Spirito Santo”, ed è destinato alla risurrezione.

Se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo Gesù dai morti vivificherà anche i vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi. (Romani 8:11)

E’ per questo che dobbiamo prendercene cura, e fare attenzione a non guastarlo con l’impurità, gli eccessi, i vizi. Noi credenti apparteniamo al Signore, spirito, anima e corpo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia