Discepoli

Cose importanti ed il resto

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti! Perché calcolate la decima della menta, dell’aneto e del comino, e trascurate le cose più importanti della legge: il giudizio, la misericordia e la fede; queste cose bisogna praticare senza trascurare le altre. (Matteo 23:23)

Nei suoi insegnamenti, Gesù, evidenzia gli errori di chi perde di vista le cose importanti della Legge divina. Quando i credenti danno la giusta priorità alle cose importanti, daranno anche, la giusta attenzione alla fede e alla comunione con Cristo Gesù e, non trascureranno tutte le cose secondarie che la Legge impone.

Certe volte corriamo il rischio di adoperarci affinché i credenti non trascurino i culti, offrano la decima ed osservino determinati impegni nella comunità; tutte cose buone che non debbono essere trascurate, omettiamo però di fare dare la giusta priorità a ciò che va fatto per primo.

Questo comportamento ottiene l’effetto di confermarli nella loro giustizia e rende doppiamente difficile, a questi ultimi, di raggiungere gli aspetti spirituali prioritari.

A cosa serve una comunità di credenti che veste gli abiti della fede ed una immagine illusoria di coerenza, quando poi, scopriamo che dietro alla sua composta spiritualità si nascondono solo leggerezze ed indifferenza?

Non dobbiamo mai dimenticare che i Farisei leggevano le scritture, andavano regolarmente in Sinagoga, pregavano, offrivano la decima, si vantavano di osservare la Legge ma Gesù li chiamava “ipocriti”.

Desideriamo somigliare ai Farisei o fare quello che il Signore ci chiede? Stabiliamo il giusto ordine: diamo la giusta priorità alle cose veramente importanti e verificheremo che non avremo tralasciato le altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *