Ricchezza

Crollo in Borsa

Non affaticarti per diventare ricco, rinuncia al tuo intendimento. Vuoi fissare i tuoi occhi su ciò che scompare? Poiché la ricchezza metterà certamente le ali, come un’aquila che vola verso il cielo. (Proverbi 23:4-5)

I computer di tutte le grandi piazze finanziarie del mondo sono in genere programmati per vendere certi tipi di titoli qualora questi scendano al disotto di un valore prefissato.

In diverse occasioni negli ultimi decenni tutti questi computer, avendo i titoli raggiunto il valore minimo programmato, hanno trasmesso simultaneamente l’ordine di vendere, mandando in tilt le Borse di tutto il mondo.

A causa di queste reazioni a catena, miliardi di dollari sono svaniti in fumo nel giro di qualche ora. Quante speranze annientate, quanti sogni sfumati, assicurazioni azzerate, e tutto seguito da un corteo di conseguenze disastrose per milioni di persone in tutto il mondo e di tutte le categorie sociali.

crollo-alla-borsa-di-tokyo-il-nikkei-perde-piu-del-7E ora a voi ricchi: piangete e urlate per le sciagure che stanno per cadervi addosso. Le vostre ricchezze sono marcite e i vostri vestiti sono rosi dalle tarme. Il vostro oro e il vostro argento sono arrugginiti, e la loro ruggine sarà una testimonianza contro di voi e divorerà le vostre carni come un fuoco; avete accumulato tesori negli ultimi giorni. Ecco, il salario da voi defraudato agli operai che hanno mietuto i vostri campi grida; e le grida di coloro che hanno mietuto sono giunte agli orecchi del Signore degli eserciti. Sulla terra siete vissuti nelle delizie e morbidezze; avete pasciuto i vostri cuori come per il giorno della strage. Avete condannato e ucciso il giusto, che non vi oppone resistenza. (Giacomo 5:1-7)

E’ questo ciò che dichiara l’apostolo Giacomo parlando dei beni terreni. Il suo è un linguaggio figurato, certamente, perché è ben noto che i metalli preziosi non sono soggetti ad arrugginirsi. Ma la perdita di metallo corrisponde all’erosione causata dalla ruggine, descrive in maniera colpente quella che oggi è chiamata svalutazione monetaria.

Ora la pietà è un mezzo di grande guadagno, quando uno è contento del proprio stato. (1 Timoteo 6:6)

Le ricchezze che Dio dà ai suoi figli sono al sicuro da questo genere di sorprese perché sono di ben altra natura! Nulla le può svalutare. Il privilegio inestimabile di essere figli di Dio per la fede in Gesù Cristo fa dei credenti i suoi “coeredi”, possessori con Lui delle vere ricchezze che Lui solo può darci.

Il credente è tenuto a conoscere e ad apprezzare, già mentre è in questo mondo, ciò che la Bibbia chiama le immense “ricchezze della grazia e della gloria di Dio”.

Ma Dio, che è ricco in misericordia, per il suo grande amore con il quale ci ha amati, anche quando eravamo morti nei falli, ci ha vivificati con Cristo (voi siete salvati per grazia), e ci ha risuscitati con lui e con lui ci ha fatti sedere nei luoghi celesti in Cristo Gesù, per mostrare nelle età che verranno le eccellenti ricchezze della sua grazia, con benignità verso di noi in Cristo Gesù. (Efesini 2:4-7)

Per questa ragione, io piego le mie ginocchia davanti al Padre del Signor nostro Gesù Cristo, dal quale prende nome ogni famiglia nei cieli e sulla terra, perché vi dia, secondo le ricchezze della sua gloria, di essere fortificati con potenza per mezzo del suo Spirito nell’uomo interiore, perché Cristo abiti nei vostri cuori per mezzo della fede, affinché, radicati e fondati nell’amore, possiate comprendere con tutti i santi quale sia la larghezza, la lunghezza, la profondità e l’altezza, e conoscere l’amore di Cristo che sopravanza ogni conoscenza, affinché siate ripieni di tutta la pienezza di Dio. (Efesini 3:14-19)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *