Amore di Dio

Dio dona abbondantemente

E, quando ebbe finito di parlare, disse a Simone: «Prendi il largo, e calate le vostre reti per pescare». E Simone, rispondendo, gli disse: «Maestro, ci siamo affaticati tutta la notte e non abbiamo preso nulla; però, alla tua parola, calerò la rete». E, fatto ciò, presero una tale quantità di pesci che la rete si rompeva. Allora fecero cenno ai loro compagni, che erano nell’altra barca, perché venissero ad aiutarli. Ed essi vennero e riempirono tutt’e due le barche, tanto che stavano affondando. (Luca 5:4-7)

Una bimba, invitata a servirsi in un grosso pacco di caramelle con le parole: “Prendine più che poi!”, si rivolse allo zio e gli disse: “Fallo tu, perché hai le mani più grandi”!

Quest’aneddoto ci ricorda una storia della Bibbia. Una vedova, sprovvista di tutto e incalzata dal suo creditore, va a trovare il profeta Eliseo e gli espone la sua grande angoscia.

Una donna, moglie di un discepolo dei profeti, gridò a Eliseo, dicendo: «Il tuo servo, mio marito, è morto, e tu sai che il tuo servo temeva l’Eterno; ora il creditore è venuto a prendersi i miei due figli per farli suoi schiavi». Eliseo le disse: «Che cosa devo fare per te? Dimmi, che cosa hai in casa?». Ella rispose: «La tua serva in casa non ha altro che un vasetto d’olio».

Allora egli disse: «Va’ e chiedi in prestito a tutti i tuoi vicini dei vasi vuoti; e non chiederne pochi. Quando sei rientrata, chiudi la porta dietro di te e dei tuoi figli, poi versa l’olio in tutti quei vasi mettendoli da parte man mano che saranno pieni». Ella dunque si allontanò da lui e chiuse la porta dietro di sé e dei suoi figli; questi le portavano i vasi ed ella vi versava l’olio. Quando i vasi furono pieni, ella disse a suo figlio: «Portami ancora un vaso». Ma egli le rispose: «Non ci sono più vasi». E l’olio si fermò. Allora essa andò a riferire la cosa all’uomo di DIO, che le disse: «Va’ a vendere l’olio e paga il tuo debito; con quel che resta vivrete tu e i tuoi figli». (2 Re 4:1-7)

E’ Dio che ha soccorso la donna. L’olio è versato in abbondanza limitatamente ai vasi disponibili.

E’ così che Dio colma di benefici quelli che confidano in Lui. Gli unici limiti alla sua benedizione sono quelli che poniamo noi stessi, sovente per incredulità. Il nostro Dio si compiace nel donare. E’ un padre generoso con quei suoi figli che aspettano con fede le sue risposte.

Certamente colui che non ha risparmiato il suo proprio Figlio, ma lo ha dato per tutti noi, come non ci donerà anche tutte le cose con lui? (Romani 8:32)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *