Dio non ha limiti

Quando gli tracciai un limite e gli misi sbarre e porte, e dissi: “Tu arriverai fin qui, ma non oltre; qui si arresteranno le tue onde superbe!”? (Giobbe 38:10-11)

La potenza del diavolo nella Bibbia è paragonata a quella del leone (1 Pietro 5:8), e la sua astuzia simile a quella del serpente (2 Corinzi 11:3). Queste sue caratteristiche sono reali, ma limitate, e sempre sotto il controllo di Dio.

Infatti, nel misterioso dialogo tra Dio e satana che troviamo nel libro di Giobbe, è Dio ad avere l’iniziativa. Dio, nel lasciare che satana colpisca Giobbe, gli dice:  «Ecco, tutto ciò che possiede è in tuo potere; non stendere però la mano sulla sua persona» (Giobbe 1:12).

Tutti i figli di Giobbe morirono, i suoi armenti vennero distrutti, ma satana persistette nella sua cattiveria. Allora Dio gli disse: «Eccolo in tuo potere; risparmia però la sua vita» (Giobbe 2:6). Anche in questo caso satana non poté superare il limite stabilito da Dio.

Dio mette un limite anche alle ambizioni dell’uomo rivolgendogli le stesse parole del versetto di oggi: “Tu arriverai fin qui, ma non oltre”.

L’uomo ha messo il piede sulla luna, ma non raggiungerà mai la dimora di Dio. Può alleviare le sofferenze, ma non può fermare il deperimento del corpo, e quando arriva la morte, deve deporre le armi e constatare di non essere in grado di fare nulla per ridare la vita.

Dio non ha limiti nell’esprimere la sua potenza e il suo amore: lo ha dimostrato dando il suo unico e tanto amato Figlio, per salvare l’uomo perduto.

O profondità di ricchezze, di sapienza e di conoscenza di Dio! Quanto imperscrutabili sono i suoi giudizi e inesplorabili le sue vie! (Romani 11:33)

Leave a Reply