Vedete quale amore il Padre ha profuso su di noi, facendoci chiamare figli di Dio. La ragione per cui il mondo non ci conosce è perché non ha conosciuto lui. (1 Giovanni 3:1)

La Bibbia descrive così la nostra condizione: Che dunque? Abbiamo noi qualche superiorità? Niente affatto! Abbiamo infatti dimostrato precedentemente che tanto Giudei che Greci sono tutti sotto peccato, come sta scritto: «Non c’è alcun giusto, neppure uno. Non c’è alcuno che abbia intendimento, non c’è alcuno che ricerchi Dio. Tutti si sono sviati, tutti quanti sono divenuti inutili; non c’è alcuno che faccia il bene, neppure uno.

cielo01Siamo propri tutti così? A prima vista, questa descrizione sembra esagerata, eppure è così che Dio ci vede, perché legge tutto ciò che c’è nel nostro cuore: la meschinità, le cattiveria, le ipocrisie, i rancori….

Eppure Dio ci ama così come siamo! Non ci respinge, anzi vuole farsi conoscere a ciascuno di noi come Padre. Non è straordinario questo?

Si è straordinario, ma ci sono due condizioni: Egli è venuto in casa sua, e i suoi non lo hanno ricevuto, ma a tutti coloro che lo hanno ricevuto, egli ha dato l’autorità di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel suo nome, i quali non sono nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà di uomo, ma sono nati da Dio.(Giovanni 1:11-13)

Il Suo amore per noi, Cristo l’ha mostrato subendo Lui al nostro posto, con la Sua morte volontaria, il castigo che noi meritavamo. Se lo accettiamo come Salvatore, evitiamo quel castigo definitivamente! La salvezza non siamo in grado di guadagnarcela coi nostri mezzi; Dio la offre a chi crede come un dono, un dono che gli è costato la vita del Suo Figlio.

Ma ora, indipendentemente dalla legge, è stata manifestata la giustizia di Dio, alla quale rendono testimonianza la legge e i profeti, cioè la giustizia di Dio mediante la fede in Gesù Cristo verso tutti e sopra tutti coloro che credono, perché non c’è distinzione; poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio, 24 ma sono gratuitamente giustificati per la sua grazia, mediante la redenzione che è in Cristo Gesù. (Romani 3:21-24)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia