Fede

Forza nella tempesta

E non soltanto questo, ma ci vantiamo anche nelle afflizioni, sapendo che l’afflizione produce perseveranza, la perseveranza esperienza e l’esperienza speranza. Or la speranza non confonde, perché l’amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato. (Romani 5:3-5)

La vita è piena di tempeste di vario tipo. Nel mezzo di queste tempeste tendiamo a reagire come se Dio fosse stato preso alla sprovvista. La tempesta non ha alcun senso, non riusciamo a darci una spiegazione: servi di Dio si ammalano e muoiono, i nostri amici diventano nostri nemici, l’angoscia di un matrimonio distrutto o la dirompente agonia di un figlio ribelle, tutto ci fa dubitare del piano di Dio, della Sua provvidenza. La paura ci paralizza.

La Bibbia è piena di uomini e donne sopravvissuti alle tempeste. Persone che hanno attraversato grandi pene. Paolo è uno di questi.

Dato che il grano era una preziosa riserva di cibo per gli antichi romani, la trebbiatura era una parte integrante della routine giornaliera. Se osserviamo le rappresentazioni del tempo, scorgiamo un uomo che solleva i covoni, mentre un altro ci passa sopra in una rudimentale carrozza con rulli al posto di ruote. Pietre appuntite e irregolari e punte di ferro erano attaccate a queste ruote per favorire la separazione del grano dalla pula. Questo carretto era chiamato “tribulum” da cui la parola “tribolazione”.

Dio permette le prove e le tempeste come strumenti per affinarci e aumentare in noi la resistenza. La resistenza non è mai passiva. E’ rappresentata da un soldato che si trova nel cuore della battaglia, oppresso da ogni lato, ma teso verso il conseguimento della vittoria. Come Paolo, a volte non vediamo né sole, né stelle, la ragione non ci è d’aiuto e le esperienze passate non bastano.

Non ci rimane che una sola via: appoggiarci al Signore. Qualsiasi cosa accade, venti, onde, tuoni, fulmini, eventi dirompenti, dobbiamo stare saldi nella fedeltà di Dio e nel Suo eterno amore in Cristo.

Dio non è sorpreso della tempesta che ha investito la tua vita, il cielo non è in preda al panico. Attaccati stretto al Signore e Lui provvederà ai tuoi bisogni per resistere in questa tempesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *