Il buttafuori

Gesù gli rispose e disse: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo, non può vedere il regno di Dio». (Giovanni 3:3)

John Pridmore era un uomo ammirato perché aveva tutto quello che desiderava: lavoro, soldi, e tante donne. Una posizione di prestigio conquistata facendo il buttafuori nei locali di Londra, il ladro, lo spacciatore, l’addetto alla sicurezza nei concerti ed altre attività disoneste.

La carriera di John era iniziata da bambino quando all’età di dieci anni i suoi genitori si separarono, sconvolgendo la sua vita. Da quel giorno, inconsciamente, decise di non amare più nessuno.

Cominciò a rubare, a rapinare, finendo prima in un riformatorio e poi in una prigione ma, una volta fuori, non cambiò le sue abitudini, anzi ricominciò a fare le stesse cose finché un giorno per poco non uccise un uomo durante una rissa.

Quel gesto gli fece capire che la vendetta non gli procurava alcuna soddisfazione, anzi si rese conto che non era mai stato veramente felice e la vita che conduceva, prima o poi, l’avrebbe distrutto.

Fu così che John aprì il suo cuore a Cristo e la sua vita cambiò totalmente. Oggi è diventato una testimonianza in molte scuole della Gran Bretagna, Irlanda e Stati Uniti.

Spesso a causa dei traumi e delle esperienze negative da bambini, ci si porta delle cicatrici dentro e ci si comporta in un modo insolito e dannoso … ma proprio come è successo a John, con Cristo nella nostra vita possiamo uscire da ogni circostanza cambiati e rigenerati da qualsiasi cosa che ci ha recato danno.

Vuoi vedere anche tu questo cambiamento?

Leave a Reply