Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono coloro che entrano per essa. Quanto stretta è invece la porta e angusta la via che conduce alla vita! E pochi sono coloro che la trovano! (Matteo 7:13-14)

ImmagineSarebbe sbagliato dire che quando si diventa credenti tutti i problemi sono risolti, che le relazioni con gli altri diventano facili, che la vita è ricca e felice, e che non ci sono più blocchi interiori. E’ certamente vero che credendo al Signore si scopre una nuova pace e si gusta una gioia profonda. Ma il cammino del credente non si svolge su una strada ampia e piana, esente da prove e da ostacoli. Anzi, è una strada stretta, come insegna il Signore stesso.

La strada larga di cui parla il Vangelo è quella in cui si seguono i propri desideri, adeguandosi ai pensieri della maggioranza senza mettersi in questione. Invece, se percorriamo la strada stretta, al seguito di Gesù Cristo, possiamo incontrare incomprensioni, disprezzo, emarginazione e talvolta anche la persecuzione.

Ma è questa la strada che porta alla vita! Sul piano personale potremo avere dei combattimenti e ci troveremo a dover fare delle rinunce. Ma se chiediamo al nostro Signore, Egli ci incoraggia, ci prende per mano, e ci accompagna un passo dopo l’altro.

La strada della fede è una strada di pazienza e di fedeltà. Che gioia procura l’affidare a Dio tutti i minimi dettagli della nostra vita confidando semplicemente in Lui! E’ in questo modo che si fanno progressi nella fede, e che si acquisisce quell’intelligenza spirituale e quell’esperienza che sono così necessarie per godere la pace del cuore e della coscienza.

Questa è la via che Gesù stesso ha percorso e sulla quale desidera accompagnarci, fino alla meta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia