Salvezza

Il film della vita

Riconciliati dunque con Dio e sarai al sicuro; così avrai benessere. (Giobbe 22:21)

Quando si è bambini, si è troppo spensierati per pensare molto a Dio e all’eternità: vi sono tante cosa da scoprire, giochi da fare! E poi si ha tutta la vita davanti a sé!

Quando si è giovani adolescenti, si è troppo sicuri di sé. Si hanno le proprie idee, i propri sogni, i propri piani, e si pensa che nulla potrà impedirci di realizzarli.

Quando ci si è appena sposati, non è il momento più adatto per pensare a certe cose. Si è troppo felici per preoccuparsi dell’avvenire, di Dio, del proprio destino. Godiamo della felicità presente! Quando poi si hanno dei bambini, si è troppo occupati. Bisogna in primo luogo prendersi cura di loro, poi assicurare il loro avvenire. La religione? Ce ne occuperemo quando saremo più avanti negli anni!

Quando si è giunti all’età matura ci si domanda: vale ancora la pena di preoccuparsi di queste cose? La nostra vita non è forse stata vissuta in maniera più o meno corretta? Perché dunque rimettere in discussione il nostro modo di procedere?

Quanto la morte giunge… allora è veramente troppo tardi. Troppo tardi per preoccuparsi del proprio destino eterno, troppo tardi per credere, troppo tardi per scoprire l’amore di Dio e per mettersi al riparo della croce di Cristo. Troppo tardi per essere salvati: ETERNAMENTE troppo tardi!

Che noi lo voglia o no, il film della nostra vita sta inesorabilmente srotolandosi in questo momento. A quale sequenza è giunto? Oggi è tempo per di lasciare entrare Dio nella nostra vita. Non tardiamo ulteriormente. Non lasciamo passare quest’occasione.

Poiché egli è il nostro DIO, e noi siamo il popolo del suo pascolo e il gregge di cui egli si prende cura. Oggi, se udite la sua voce, «non indurite il vostro cuore come a Meriba, come nel giorno di Massa nel deserto, dove i padri vostri mi tentarono e mi misero alla prova, anche se avevano visto le mie opere. (Salmo 95:7-9)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *