Non farti scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perché io, il Signore, il tuo Dio, sono un Dio geloso; punisco l’iniquità dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, e uso bontà, fino alla millesima generazione, verso quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti. (Esodo 20:4-6)

Essendo dunque discendenza di Dio, non dobbiamo credere che la divinità sia simile a oro, ad argento, o a pietra scolpita dall’arte e dall’immaginazione umana. (Atti 17:29)

cid_teofania-12Sin dai tempi antichi, i potenti del mondo, hanno trasmesso messaggi alle masse per tenerli sotto controllo, attraverso la costruzione di imponenti monumenti, pitture, bassorilievi, e sculture riuscivano a comunicare ed imporre il loro potere regale. Aiutati dal potere religioso, ingannavano i popoli facendo credere di essere dei o semidei.

Con il passare dei secoli questo stesso sistema é stato utilizzato per imporre il concetto di “diritto divino dei re”, applicato ancora oggi in diversi paesi, anche se camuffato e presentato come “Monarchia costituzionale” o “Monarchia parlamentare”.

Le dittature hanno utilizzato la propaganda per arrivare al potere, promettendo sicurezza, pace e libertà, e sono riusciti a trasformare la menzogna in verità.

Ma anche oggi, le cose non sono molto diverse, di fatto il potere rimane sotto il controllo di pochi, i quali utilizzano il potere della comunicazione e della persuasione, per raggiungere i loro obbiettivi. Non importa se si tratta di potere politico, economico, finanziario o religioso il fine è sempre lo stesso, tenere sotto controllo le masse.

Il Signore ha voluto metterci in guardia e ci esorta a non conformarci a questo sistema.

Non conformatevi a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza quale sia la volontà di Dio, la buona, gradita e perfetta volontà. (Romani 12:2)

Inoltre Gesù nella preghiera sacerdotale, sottolinea il fatto che i credenti non appartengono a questo mondo.

Io ho dato loro la tua parola; e il mondo li ha odiati, perché non sono del mondo, come io non sono del mondo. Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li preservi dal maligno. Essi non sono del mondo, come io non sono del mondo. Santificali nella verità: la tua parola è verità. (Giovanni 17:14-17)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia