La buona notizia

Perciò bisogna che ci atteniamo maggiormente alle cose udite, che talora non finiamo fuori strada. Se infatti la parola pronunziata per mezzo degli angeli fu ferma e ogni trasgressione e disubbidienza ricevette una giusta retribuzione, come scamperemo noi, se trascuriamo una così grande salvezza? Questa, dopo essere stata inizialmente annunziata dal Signore, è stata confermata a noi da coloro che l’avevano udita, mentre Dio ne rendeva testimonianza con segni e prodigi, con diverse potenti operazioni e con doni dello Spirito Santo distribuiti secondo la sua volontà. (Ebrei 2:1-4)

Il Vangelo, parola che significa letteralmente “buona notizia”, fa parte della Bibbia ed è presentato sotto diversi aspetti:

Il Vangelo di Dio, perché ha in Dio la sua sorgente e riguarda una persona, suo Figlio Gesù Cristo, mandato per cercare e salvare quelli che erano perduti.

Paolo, servo di Gesù Cristo, chiamato ad essere apostolo, appartato per l’evangelo di Dio, come egli aveva già promesso per mezzo dei suoi profeti nelle sante Scritture, riguardo a suo Figlio, nato dal seme di Davide secondo la carne, dichiarato Figlio di Dio in potenza, secondo lo Spirito di santità mediante la resurrezione dai morti: Gesù Cristo nostro Signore, per mezzo del quale noi abbiamo ricevuto grazia e apostolato, per l’ubbidienza di fede fra tutte le genti per amore del suo nome, fra le quali anche voi siete stati chiamati da Gesù Cristo; a voi tutti che siete in Roma, amati da Dio, chiamati santi: grazia e pace da Dio nostro Padre e dal Signore Gesù Cristo. (Romani 1:1-7)

Il Vangelo della salvezza, che ricorda a ciascuno di noi la necessità di ricevere il Vangelo e credere, per essere liberati dal giudizio di Dio a causa del peccato e quindi salvati.

In lui anche voi, dopo aver udita la parola della verità, l’evangelo della vostra salvezza, e aver creduto, siete stati sigillati con lo Spirito Santo della promessa; il quale è la garanzia della nostra eredità, in vista della piena redenzione dell’acquistata proprietà a lode della sua gloria. (Efesini 1:13-14)

Il Vangelo della grazia, perché è un atto di grazia se Dio salva dei colpevoli che meriterebbero la sua condanna eterna.

Ma io non ne tengo alcun conto e la mia propria vita non mi è cara, pur di terminare con gioia il mio corso e il ministero che ho ricevuto dal Signore Gesù, che è di testimoniare pienamente l’evangelo della grazia di Dio. (Atti 20:24)

Il Vangelo della potenza di Dio, perché l’uomo peccatore è incapace di liberarsi da solo dal suo stato di perdizione. Solo la potenza di Dio può farlo, perdonando i peccati di chi crede al sacrificio di Cristo.

Infatti io non mi vergogno dell’evangelo di Cristo, perché esso è la potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede, del Giudeo prima e poi del Greco. (Romani 1:16)

Il Vangelo della gloria di Dio, il Vangelo non solo ci fa conoscere la grazia di Dio, ma ci rivela la sua infinita grandezza, la sua santità assoluta, i suoi disegni eterni.

Or noi sappiamo che la legge è buona, se uno la usa legittimamente; sapendo questo, che la legge non è stata istituita per il giusto, ma per gli empi e i ribelli, per i malvagi e i peccatori, per gli scellerati e i profani, per coloro che uccidono padre e madre, per gli omicidi, per i fornicatori, per gli omosessuali, per i rapitori, per i falsi, per gli spergiuri, e per qualsiasi altra cosa contraria alla sana dottrina, secondo l’evangelo della gloria del beato Dio, che mi è stato affidato. (1 Timoteo 1:8-11)

Il Vangelo della gloria di Cristo, che si è manifestata nella sua dedizione alla volontà del Padre, nel suo amore, nelle sue perfezioni. Il Vangelo ci dice anche che questa sua gloria è data a tutti i credenti.

Ma se il nostro evangelo è ancora velato, esso lo è per quelli che periscono, nei quali il dio di questo secolo ha accecato le menti di quelli che non credono, affinché non risplenda loro la luce dell’evangelo della gloria di Cristo, che è l’immagine di Dio. (2 Corinzi 4:3-4)

E io ho dato loro la gloria che tu hai dato a me, affinché siano uno, come noi siamo uno. (Giovanni 17:22)

Leave a Reply