La particella di Dio

Chi crede in lui non è giudicato; chi non crede è già giudicato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio. (Giovanni 3:18)

Nel 1964 uno scienziato dichiarò che esisteva una particella che dava massa alle cose, all’universo e alle cellule del nostro corpo. A distanza di 50 anni dal momento in cui iniziano le ricerche, nel 2012 è stata trovata questa particella. Gli studiosi spiegano che senza questa particella, le cellule presenti nel nostro corpo schizzerebbero da una parte all’altra, mentre la presenza di questa stessa dà loro sostanza.

L’hanno chiamata la particella di Dio. Beh, se pensiamo alla sostanza, non sarebbe male come definizione perché Dio è la sostanza del mondo, del nostro corpo, e di tutto quello che esiste; ma in realtà questo nome le è stato dato perché questa particella secondo molti è come Dio, non si lascia trovare né vedere.

Bisogna ricordare a questi studiosi che Dio è Spirito, non lo troveranno mai. Lui si manifesta come gli piace. La nascita di un bambino è l’esistenza di Dio, la guarigione di una malattia è l’esistenza di Dio … gli scienziati continueranno a cercare Dio e noi speriamo che lo trovino prima del giorno del giudizio … E tu lo hai trovato?

Poiché ho chiamato e voi avete rifiutato, ho steso la mia mano e nessuno vi ha fatto attenzione, anzi avete respinto ogni mio consiglio e non avete accettato la mia correzione, anch’io riderò della vostra sventura, mi farò beffe quando verrà ciò che temete, quando ciò che temete verrà come una tempesta, e la vostra sventura arriverà come un uragano, quando verranno su di voi l’avversità e l’angoscia. Allora essi grideranno a me, ma io non risponderò, mi cercheranno con premura, ma non mi troveranno. Poiché hanno odiato la conoscenza e non hanno scelto il timore dell’Eterno, non hanno voluto accettare il mio consiglio e hanno disprezzato ogni mia riprensione. Perciò si ciberanno del frutto della loro condotta e si sazieranno dei loro propri consigli. (Proverbi 1:24-31)

Leave a Reply