Conversione

L’abito sporco

Purificami con issopo, e sarò mondo; lavami, e sarò più bianco della neve. (Salmi 51:7)

Il tuo vecchio uomo ti accusa e no fa altro che ricordarti quanto hai fallito nelle vie di Dio.L’accusatore per eccellenza ti accusa ricordandoti continuamente la condizione spirituale nella quale ti trovi. Se avessi dei sporchi, usciresti di casa in quelle condizioni? Così per il peccato, ci impedisce di presentarci in quelle condizioni alla presenza di Dio.

Se fossimo degli ipocriti non avremmo problemi a prelevare l’abito “domenicale” del religioso ma, poiché l’anima nostra è l’unico vestito che abbiamo, avendolo sporcato, è necessario lavarlo.

Se, poi, pensi di non andare in chiesa o non assumerti le responsabilità perché sei mancante e risolvere così il problema, sappi che stai agendo proprio come Adamo che, per coprire le sue nudità, si circondò con delle foglie di fico e si nascose.

Colui che ti ama ti fa sapere che, indipendentemente da quanto la tua anima si sia sporcata ed insudiciata, se ti presenti ai suoi piedi, Egli ti perdonerà e ti darà una veste bianca, perché Gesù non è venuto nel mondo per condannarlo ma per perdonarlo e salvarlo.

Vuoi tu questo? Va a Gesù ed incomincia a vivere nella gioia della Sua presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *