Pace

Le compassioni rinnovate

È una grazia dell’Eterno che non siamo stati interamente distrutti, perché le sue compassioni non sono esaurite. Si rinnovano ogni mattina; grande è la tua fedeltà. (Lamentazioni 3:22-23)

Una delle più belle prerogative dell’amore di Dio è quella di essere sempre nuovo. Ogni giorno è diverso dal precedente. Egli non riveste mai un albero con foglie vecchie, ogni primavera li riveste di nuove foglie e nuovi ornamenti. Ogni stagione ci dà nuovi fiori.

Con i suoi messaggi d’amore fa lo stesso. Ogni volta in cui un cuore si accosta e legge la Bibbia con riverenza, le Sue parole gli arrivano sempre fresche e nuove, mai ripetute e non invecchiano mai. Sono come le acque di una sorgente, sempre fresche e zampillanti.

Lo stesso succede quando andiamo in preghiera e riceviamo le Sue benedizioni. Giorno dopo giorno ci inginocchiamo davanti a Dio ricercando le Sue benedizioni. Egli, in risposta, non ci dona sempre la stessa grazia ma ce ne dà un’altra del tutto diversa da quella del giorno precedente, adatta e necessaria per affrontare quel nuovo giorno.

Come i nostri bisogni non sono sempre gli stessi, così, il Signore adegua la Sue benedizioni alle nostre necessità, quando ci accostiamo a Lui. Il Signore ci raccomanda di vivere giorno per giorno, promettendoci di rinnovare, ogni giorno, le Sue benedizioni.

L’uomo lontano da Dio deve ogni giorno rimodulare i suoi progetti di vita; coloro che confidano in Dio, però, ogni giorno scoprono che la compassione e la fedeltà di Di non si sono esaurite, ma si rinnovano continuamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *