Anche la cicogna conosce nel cielo le sue stagioni; la tortora e la gru osserva il tempo quando debbono venire, ma il popolo non conosce quel che il SIGNORE ha ordinato. (Geremia 8:7)

Quando inizia l’autunno gli uccelli migratori si radunano e spinti dal loro istinto iniziano un viaggio di migliaia di chilometri, che li porterà in luoghi, dove le temperature più miti e l’abbondanza di insetti, assicurerà la loro sopravvivenza. In primavera faranno il viaggio inverso, e così di anno in anno, la specie si conserva.

migrazionNella Bibbia, il Signore utilizza questi uccelli come esempio. Vorrebbe che anche noi fossimo attenti, come loro, ai segni che ci manda e con i quali ci indica quanto sia urgente mettersi in regola con Lui.

I mutamenti dei fenomeni naturali gravano sull’equilibrio del nostro pianeta. Sotto il profilo morale, possiamo vedere chiaramente i segni premonitori dei “tempi difficili” descritti dall’apostolo Paolo in 1 Timoteo 3:1-5.

Tutto ci mostra che la pazienza di Dio sta per giungere al termine, e poi ci saranno i castighi, “l’ira di Dio” si abbatterà “sui figli ribelli” (Colossesi 3:6).

Come potrai evitare la Sua ira? Ebbene, è scritto che la bontà di Dio ci spinge al ravvedimento. Dio ti sta chiamando. Tutti quelli che avranno prestato attenzione all’appello che Dio rivolge loro con amore, e avranno accolto il suo perdono e la sua grazia, saranno al riparo dal giudizio.

Sei anche tu nel numero dei credenti che aspettano il segnale del loro Salvatore che verrà a chiamarli, tutti insiemi, per riunirli nella sua casa?

Il vostro cuore non sia turbato; abbiate fede in Dio, e abbiate fede anche in me! Nella casa del Padre mio ci sono molte dimore; se no, vi avrei detto forse che io vado a prepararvi un luogo? Quando sarò andato e vi avrò preparato un luogo, tornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io, siate anche voi; e del luogo dove io vado, sapete anche la via». (Giovanni 14:1-4)

L’aspetto della terra e del cielo sapete riconoscerlo; come mai non sapete riconoscere questo tempo? (Luca 12:56)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia