Maria, prese una libbra d’olio profumato, di nardo puro, di gran valore, unse i piedi di Gesù e glieli asciugò con i suoi capelli; e la casa fu piena del profumo dell’olio. (Giovanni 12:3)

Maria di Betania aveva ascoltato più volte le parole di Gesù e per questo era capace di percepire in anticipo le cose che gli sarebbero accadute. Ancora più chiaramente dei discepoli, intuiva l’arrivo di nubi oscure e di odio che s’accumulavano sempre più minacciose sul capo di Gesù, per questo sentiva il bisogno di testimoniargli la sua simpatia e il suo affetto.

teofania4Ma cosa poteva fare una donna debole e semplice?

Ciò che ha di più prezioso, un vaso pieno di profumo; Maria lo impiega per il Signore, rendendogli in quel modo l’omaggio che gli era dovuto come re d’Israele, come servo di Dio, e come Figlio unico del Padre.E lo ha fatto proprio nel momento in cui Gesù stava per offrire se stesso.

Infatti, se il sangue dei tori e dei capri e la cenere di una giovenca aspersi sopra i contaminati li santifica, purificandoli nella carne, quanto più il sangue di Cristo, che mediante lo Spirito eterno offerse se stesso puro di ogni colpa a Dio, purificherà la vostra coscienza dalle opere morte per servire il Dio vivente! (Ebrei 9:13-14)

Questo é il significato che il Signore stesso attribuisce al gesto fatto da Maria.

Poiché, versando questo olio profumato sul mio corpo, ella lo ha fatto per preparare il mio corpo per la sepoltura. Io vi dico in verità, che in tutto il mondo, dovunque sarà predicato questo evangelo, si racconterà anche ciò che costei ha fatto, in memoria di lei». (Matteo 26:12-13)

Degno è l’Agnello che è stato immolato di ricevere la potenza, le ricchezze, la sapienza, la forza, l’onore e la lode.  (Apocalisse 5:12)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia