Eppure dite: “Perché?” Perché il SIGNORE è testimone fra te e la moglie della tua giovinezza, verso la quale agisci slealmente, sebbene essa sia la tua compagna, la moglie alla quale sei legato da un patto. (Malachia 2:14)

Si sono sposati appena un anno fa. Sembravano felici. In cinque anni di fidanzamento avevano avuto modo di conoscersi bene. Adesso si sono separati. “Non avevamo più nulla da dirci”, fu la giustificazione. Eppure, con gli amici e le amiche, argomenti di conversazione ne hanno ancora tanti…

DSCF1508Nel piano di Dio il matrimonio è per la vita. Se c’è della buona volontà, motivi per amarsi e cose da condividere se ne trovano in abbondanza. Ma molti uomini e donne non hanno più interesse a mettere un freno alle loro concupiscenze e al loro egoismo. Hanno rifiutato Dio nella loro vita, e le separazioni e i divorzi sono una delle tante forme di ribellione contro di Lui.

“L’uomo non separi quello che Dio ha unito”, ha detto il Signore a proposito del divorzio (Marco 10:9).

Si possono trovare tutte le giustificazioni possibili, ma un cosa è certa: la disubbidienza ai comandamenti di Dio non porterà mai né felicità né pace. Il trauma delle separazioni è talmente forte che non tutti riescono a superarlo. In questo ambito, le notizie di omicidi e di suicidi occupano buona parte delle pagine di cronaca nera.

Nessuno potrà mai descrivere l’entità di sofferenza, delle delusioni, delle amarezze che rovinano il resto della vita dei bambini e dei ragazzi. E’ un guadagno questo? E’ libertà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia