Non rendete a nessuno male per male. Impegnatevi a fare il bene. (Romani 12:17)

Vendicarsi, restituire il male ricevuto, procurare agli altri il danno che hanno procurato a te, è un cattivo istinto della tua natura umana.

La voglia di vendicarti di un torto ricevuto o di un danno ingiustamente subito, ti rovina l’esistenza e rischia di diventare l’unico scopo della tua vita. Quando poi la vendetta è consumata, l’anima è inaridita e ti rendi conto che quella non è stata una vittoria, ma una sconfitta.

A tutti prima o poi viene la tentazione di vendicarsi, per un affronto subito, ma il Signore dice:

Non fate le vostre vendette, miei cari, ma cedete il posto all’ira di Dio. (Romani 12:19)

Sarà Dio a fare giustizia, quando, come e se lo riterrà opportuno. Dio, nella sua bontà, non si limita a chiederti di rinunciare alla tua vendetta, ma ti promette la sua benedizione se lo fai.

Non rendere male per male, od oltraggio per oltraggio, ma al contrario, benedite; poiché a questo siete stati chiamati affinché ereditiate la benedizione. (1 Pietro 3:9)

L’amore per il tuo nemico onora il Signore, trasforma i tuoi pensieri e fa di te un testimone credibile della grazia di Dio.

Se il tuo nemico ha fame, dagli del pane da mangiare; se ha sete, dagli dell’acqua da bere. (Proverbi 25:21)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia