Conversione

Orecchi da mercante

Ed ora, poiché avete compiuto tutte queste cose», dice l’Eterno, «poiché quando vi ho parlato con urgenza ed insistenza non avete ascoltato, e vi ho chiamati e non avete risposto, io farò con questo tempio su cui è invocato il mio nome e in cui riponete la vostra fiducia, con questo luogo che ho dato a voi e ai vostri padri, come ho fatto a Sciloh; e vi scaccerò dalla mia presenza, come ho scacciato tutti i vostri fratelli, tutta la progenie di Efraim. (Geremia 7:13-15)

La bicicletta di mio figlio di 15 anni è là, sotto la pioggia, in giardino. Lo chiamo e gli chiedo di andare a metterla al riparo … Fa orecchi da mercante … La sera, rincasando, costato che la bici è sempre in giardino.

Sul lavoro ho un appuntamento con un mio dipendente per avvisarlo che bisogna portare avanti con urgenza una certa pratica. Sembra d’accordo … Il giorno seguente constato che su quella pratica non ha lavorato neppure un minuto.

Questi comportamenti sono riprovevoli, tanto più che io occupo una posizione di autorità rispetto a queste persone. Disprezzo forse mio figlio o il mio collega impartendo loro un ordine? Niente affatto, sto solo agendo conformemente alla mia responsabilità. Limito forse la loro libertà? In un certo senso sì, ma nell’ambito di una relazione riconosciuta e accettata.

Un’impresa non può funzionare senza un’autorità adeguata, un bambino non può crescere santo senza un’autorità benevola e giusta.

Dio, per il nostro bene, poiché è sovrano, ha dato un insegnamento morale valido per tutti gli uomini. Lui è il Creatore e noi siamo le sue creature; siamo quindi responsabile di ascoltare quello che ci chiede. Se parla con autorità, parla anche con amore. Oggi, di dà ancora un ordine, semplice e chiaro, quello di pentirci, di ritornare a Lui.

Quale sarà la nostra risposta? Faremo “orecchi da mercante”, come se Dio non ci avesse parlato?

Porgete l’orecchio e venite a me, ascoltate e la vostra anima vivrà; e io stabilirò con voi un patto eterno, secondo le grazie stabili promesse a Davide. (Isaia 55:3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *