Per voi, un’eredità senza oneri?

Egli è venuto in casa sua, e i suoi non lo hanno ricevuto, ma a tutti coloro che lo hanno ricevuto, egli ha dato l’autorità di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel suo nome, i quali non sono nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà di uomo, ma sono nati da Dio. (Giovanni 1:11-13)

Camillo Flammarion, celebre astronomo francese del XIX secolo, era tanto occupato che non aveva nemmeno il tempo di leggere l’abbondante posta che riceveva. Un giorno ricevette questo telegramma: “Rispondete alla lettera che seguirà. Il notaio aspetta”. Infatti la lettera arrivò, raccomandata, e diceva così:

“Caro e onorato maestro, le ho scritto quattro lettere prima di questa, di cui una in versi. Capisco che, assorto dalle sue numerose occupazioni, non avrà il tempo di rispondere. Ma, la prego, risponda per lo meno “sì” o “no” all’offerta ripetuta che le faccio. Sono anziano, sto redigendo il mio testamento e il notaio aspetta”.

Flammarion rispose “sì” e così ereditò l’immobile che sarebbe diventato l’osservatorio di Juvigy-sur-Orge. Per poco non perse l’eredità!

Tu che leggi queste righe, hai rimandato a rispondere all’offerta di Dio? Vuole fare di te un Suo figlio, con tutte le conseguenze benedette che ciò comporta. Così, diventerai Suo erede! Certamente, non si tratta di pronunciare alla leggera un “sì” affrettato, ma di rispondere seriamente alla scelta che di chiede di fare.

In verità, in verità vi dico: Chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha vita eterna, e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita. (Giovanni 5:24)

Hai un’occasione eccezionale: non perderla! Credi in Gesù Cristo e sarai adottato come figlio da Dio stesso per l’eternità.

 

Leave a Reply