Speranza

Perché ti abbatti, anima mia?

Perché ti abbatti, anima mia, perché gemi dentro di me? Spera in DIO, perché io lo celebrerò ancora, perché egli è la mia salvezza e il mio DIO. (Salmi 43:5)

Per molte anime afflitte questo è un’importante insegnamento. Delusione, scoraggiamento, disperazione non possono né devono, per un cristiano avere l’ultima parola. Possiamo avere sbagliato tante cose nella nostra vita e, a causa dei nostri errori e peccati, essere finiti in ben misero stato, ma c’è Dio che “è lo stesso ieri, oggi, e in eterno”.

Conoscere il Dio delle Sacre Scritture, il Dio di Gesù Cristo, però, vuole dire potersi volgere fiduciosamente a Lui, sicuri di trovarvi misericordia, compassione e perdono.

Guarda come, nel Salmo, un uomo dal cuore spezzato parli di Dio. Quest’uomo aveva peccato gravemente. Sembrava essersi pregiudicato ogni pretesa al riconoscimento ed alle cure di Dio. Aveva arrecato vergogna e disgrazia alla causa della religione. Eppure lo descrive come il Dio della sua vita, come la sua rocca, come la sua fonte di salute, forza e gioia.

Questa, indubbiamente, è una grande lezione! Noi possiamo cambiare, ma Dio non cambia. Noi possiamo distogliere il nostro guardo da Lui, o permettere a che delle cose cattive si mettano fra noi e il chiaro fulgore del Suo volto. Egli, però, continua a brillare e quando noi confessiamo i nostri peccati e li abbandoniamo, ci ritroviamo sotto i raggi della Sua luce.

Potremmo perdere ogni speranza in noi stessi, nei nostri amici, nelle circostanze della nostra vita, ma non c’è motivo di perdere la nostra speranza in Dio. Grazie a Dio, Egli è molto diverso da tanti che pretendono di rappresentarlo e non sanno che cosa sia il perdono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *