Beato l’uomo che ha trovato la saggezza, l’uomo che ottiene l’intelligenza! Poiché il guadagno che essa procura è migliore di quello dell’argento, il profitto che se ne trae vale più dell’oro fino. Essa è più pregevole delle perle.  (Proverbi 3:13-15)

Avvolte una “tempesta” o un “terremoto” – in senso figurato – possono essere necessari nella nostra vita per aprirci gli occhi sulle cose che contano.

1278595372_bulgari-gem-esenceDurante l’estate del 1831, un tornado sradicò un albero gigantesco negli Urali. La mattina seguente trovarono sotto le sue radici delle magnifiche pietre verdi. Era venuto alla luce un nuovo giacimento di smeraldi. Dopo un vasto smottamento di terreno sul versante Indiano dell’Himalaya, al tramonto brillavano piccole pietre azzurre. Erano gli zaffiri del Kashmir.

Forse c’è stata una tempesta della tua vita o un violento “terremoto”. E tu ti chiedi: “O Dio, perché mi capita questo?” Può trattarsi di una malattia, di un lutto, di una delusione o di un grande dispiacere, e sei tentato a ribellarti.

Eppure questo può farti scoprire il più grande tesoro che esiste. Dio vuole aprire i tuoi occhi sulla necessità di avere un rapporto con Lui. Conoscerlo come nostro Padre per mezzo della fede in Gesù, è conoscere “la ricchezza della sua grazia” (Efesini 3:7), è penetrare in un dominio spirituale di incomparabile bellezza.

Affida a lui la tua vita, è la più grande felicità di cui tu possa godere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia