Voi conoscete la grazia del nostro Signore Gesù Cristo il quale, essendo ricco, si è fatto povero per voi, affinché, mediante la sua povertà, voi poteste diventar ricchi. (2 Corinzi 8:9)

E’ strano che un povero possa arricchire qualcuno. Eppure questo ha fatto Gesù per noi.

E’ nato nella povertà, avvolto in fasce e coricato in una mangiatoia.  (Luca 2:12)

Il mondo non gli ha saputo offrire niente di meglio.

vitaeternaDisprezzato e rigettato dagli uomini, uomo dei dolori, conoscitore della sofferenza, simile a uno davanti al quale ci si nasconde la faccia, era disprezzato, e noi non ne facemmo stima alcuna. (Isaia 53:3)

Non ha mai avuto una dimora stabile, ad uno uomo che avrebbe voluto seguirlo ha detto:

Le volpi hanno delle tane e gli uccelli del cielo dei nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo. (Luca 9:58)

Lui, il creatore e padrone dell’universo, non possedeva nulla quand’era in questo mondo.

Prendendo l’ultimo posto, Gesù si è reso perfettamente accessibile. Si è messo al servizio di tutti, poveri, ricchi, malati, posseduti, derelitti, per dare una risposta perfetta ai bisogni di ciascuno. Ha fatto del bene a tutti, ma soprattutto ha liberato tutti noi dal peso dei nostri peccati.

Non ha distribuito dei beni deperibili, ma ha donato ciò che ha più valore: La pace con Dio, e il riposo del cuore e della coscienza. Gesù offre questo a tutti. Chi gli dà fiducia e accetta il valore del suo sacrificio espiatorio riceve il perdono dei peccati e la vita eterna. Una tale ricchezza può provenire solo da Lui.

Sulla terra, per amor nostro, fu povero e disprezzato, ma era e rimane eternamente Dio.

Potremmo noi disprezzare l’immensa ricchezza della sua grazia e rimanere impuniti?

Ma Dio, che è ricco in misericordia, per il suo grande amore con il quale ci ha amati, anche quando eravamo morti nei falli, ci ha vivificati con Cristo (voi siete salvati per grazia), e ci ha risuscitati con lui e con lui ci ha fatti sedere nei luoghi celesti in Cristo Gesù, per mostrare nelle età che verranno le eccellenti ricchezze della sua grazia, con benignità verso di noi in Cristo Gesù. (Efesini 2:4-7)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia