Conversione

Religione o fede in Cristo

E, caduto a terra, udì una voce che gli diceva: «Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?». Ed egli disse: «Chi sei, Signore?». E il Signore disse: «Io sono Gesù, che tu perseguiti; ti è duro recalcitrare contro i pungoli». (Atti 9:4-5)

Saulo da Tarso è vissuto nel primo secolo. Quest’uomo erudito apparteneva alla setta dei farisei, la più scrupolosa del giudaismo.

La fede in Gesù Cristo si stava diffondendo tra i Giudei a Gerusalemme, e chi si convertiva veniva perseguitato. La fede in Cristo annunciava una salvezza gratuita per ogni essere umano, giudeo o non giudeo, togliendo potere alla classe sacerdotale dell’epoca. Saulo da Tarso, zelante per la sua religione, era uno dei più ardenti persecutori dei “discepoli” di Cristo.

Ma mentre si recava a Damasco, con la missione di imprigionare tutti i credenti che avrebbe trovato in quella città, improvvisamente è accecato da una luce abbagliante; cade a terra e ode una voce dal cielo: «Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?». Così viene a sapere che, perseguitando i credenti, perseguitava in realtà Gesù Cristo stesso, il Messia respinto dal Suo popolo. Saulo è trasformato; lascia la sua religione per seguire un Salvatore vivente, il Figlio di Dio. Quando riassume quest’episodio usa parole molto forti.

Non che io abbia già ottenuto il premio, o sia già arrivato al compimento, ma proseguo per poter afferrare il premio, poiché anch’io sono stato afferrato da Gesù Cristo. (Filippesi 3:12)

Da quel momento non si attaccherà più alla pratica di una religione; servirà il suo Signore, mettendo a repentaglio la propria vita. Invece di sperare di essere approvato da Dio osservando dei riti religiosi, si rallegra per la grazia di Dio e per la giustizia di cui Egli stesso lo riveste per mezzo della fede in Cristo. Saulo da Tarso è diventato l’apostolo Paolo!

Noi, di nascita Giudei e non peccatori fra i gentili, sapendo che l’uomo non è giustificato per le opere della legge ma per mezzo della fede in Gesù Cristo, abbiamo creduto anche noi in Cristo Gesù, affinché fossimo giustificati mediante la fede di Cristo e non mediante le opere della legge, poiché nessuna carne sarà giustificata per mezzo della legge. (Galati 2:15-16)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *