Fede

Sconfiggere lo scoraggiamento

I giovani si affaticano e si stancano, i giovani scelti certamente inciampano e cadono, ma quelli che sperano nell’Eterno acquistano nuove forze, s’innalzano con ali come aquile, corrono senza stancarsi e camminano senza affaticarsi. (Isaia 40:30-31)

Perché perseverare nella fede? Perché continuare a basare la propria vita sulle cose che non vediamo? Queste domande potrebbero, un giorno o l’altro, venire alla mente di un credente. Specialmente quando si è attanagliati dalla sofferenza, la fede viene messa a dura prova. Dio permette la prova perché è utile proprio a dimostrare che la fede è solida e ben fondata.

A motivo di questo voi gioite anche se al presente, per un po’ di tempo, dovete essere afflitti da varie prove, affinché la prova della vostra fede, che è molto più preziosa dell’oro che perisce anche se vien provato col fuoco, risulti a lode, onore e gloria nella rivelazione di Gesù Cristo, che, pur non avendolo visto, voi amate e, credendo in lui anche se ora non lo vedete, voi esultate di una gioia ineffabile e gloriosa, ottenendo il compimento della vostra fede, la salvezza delle anime. (1 Pietro 1:6-9)

In quei momenti, lo scoraggiamento è in agguato, ed è un’arma in mano al diavolo; resistiamogli perseverando nella lettura della Bibbia. Molti versetti dei Salmi sono incoraggianti. Anche quando vacilliamo, Lui è ugualmente al nostro fianco.

L’anima mia trova riposo in DIO solo; da lui viene la mia salvezza. 2 Lui solo è la mia rocca e la mia salvezza, egli è il mio alto rifugio; io non sarò mai smosso. (Salmi 62:1-2)

L’Eterno è la mia luce e la mia salvezza; di chi temerò? L’Eterno è la roccaforte della mia vita; di chi avrò paura? (Salmi 27:1)

Come lottare contro lo scoraggiamento? Non tenendoci mai un peccato sulla coscienza, perché il diavolo lo utilizzerebbe per farci crollare, ma confessando senza indugio tutte le nostre colpe a Dio. Egli è sempre pronto a perdonarci. Se ci è possibile, poi, cerchiamo di risolvere qualsiasi motivo di inimicizia e d’incomprensione col nostro prossimo.

Affidiamoci a Dio ed Egli agirà, perché ha sempre l’ultima parola sul male. Egli è colui che fortifica e dà la forza, perché conosce le angosce della nostra anima.

Egli dà forza allo stanco e accresce il vigore allo spossato. (Isaia 40:29)

Esulterò e mi rallegrerò per la tua benignità, perché tu hai visto la mia afflizione e hai compreso le angosce della mia anima, 8 e non mi hai dato in mano del nemico, ma hai messo i miei piedi in un luogo spazioso. (Salmi 31:7-8)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *