Con la sua venuta ha annunciato la pace a voi che eravate lontani e la pace a quelli che erano vicini; perché per mezzo di lui gli uni e gli altri abbiamo accesso al Padre in un medesimo Spirito. (Efesini 2:17-18)

Valentina, la giovane segretaria dell’ufficio, è sempre più triste. Un credente cerca di parlarle. Esitando, gli racconta la sua sventura.

Ragazza pensierosa“I suoi genitori non possono aiutarla?” – “No, li ho lasciati quando avevo 17 anni.” – “Ma non potrebbe ritornare da loro?” – “No, dice con voce triste, non è più possibile.” – “Lei sa che la Bibbia c’insegna che Dio può ristabilire le relazioni spezzate? Egli è un Dio di pace e di riconciliazione!”

Valentina si è fatta coraggio ed è tornata dai suoi. Riallacciare delle relazioni interrotte a volte sembra impossibile. Ma Dio è il Dio dell’impossibile ed è pronto ad aiutarci, a condizione che siamo, anzitutto riconciliati con Lui.

Sovente in noi c’è indifferenza e ostilità nei Suoi confronti, e questo è alla sorgente di tutte le nostre miserie. Se gli chiediamo perdono dei nostri peccati e crediamo in Lui e nel sacrificio del Suo Figlio, Dio ci riconcilia con Sé.

Le religioni pensano di dover placare l’ira dei loro falsi dei e conquistare il loro favore. All’opposto, la Bibbia ci rivela che Dio, il solo vero Dio, odia il peccato ma non è nostro nemico. Dio ci ama!

Noi dunque facciamo da ambasciatori per Cristo, come se Dio esortasse per mezzo nostro; vi supplichiamo, nel nome di Cristo, siate riconciliati con Dio. Colui che non ha conosciuto peccato, Egli lo ha fatto diventare peccato per noi affinché noi diventassimo giustizia di Dio in Lui. (2 Corinzi 5:20)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia