Dov’è dunque la mia speranza?  (Giobbe 17:15)

Un giovane, cittadino di un paese ostile alla fede cristiana, era disperato per il clima di oppressione che vi regnava: “Ero talmente angosciato che avevo finito per odiare la società”, diceva.

Dopo molte ricerche, si aprì alla lettura dell’Evangelo, e riuscì a superare il suo odio quando capì un fatto fondamentale: siamo tutti peccatori – “Così ho calmato la mia rabbia” – poteva aggiungere.

news_pasqua_2011Forse anche tu ti senti disperato, sconvolto per le ingiustizie, l’oppressione, la povertà. Probabilmente pensi che la società avrebbe dovuto trovare qualche mezzo per risolvere quei problemi…

Nel mondo di sempre e di oggi, i diritti umani sono calpestati, la corruzione e l’ingiustizia imperversano, mentre la povertà sovente si affianca alla ricchezza e al lusso insolente.

Come trovare allora la pace, la serenità? Come ha fatto quel giovane in rivolta, leggiamo la Bibbia!

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.  (Giovanni 3:16)

Solo l’amore di Dio ha potuto aprire una via di speranza all’uomo schiavo del male. Solo la conoscenza della Parola di Dio toglie la delusione e l’amarezza del cuore.

Il Dio della speranza vi riempia di ogni gioia e di ogni pace nella fede. (Romani 15:13)

Chi crede al Figlio unico di Dio, Gesù Cristo, è liberato da queste cose e riceve da Dio la vita eterna. Gesù, morto in croce e risorto, è la speranza sicura e ferma del credente.

Abbiamo sperato in Cristo. (1 Corinzi 15:19)          

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia