Alla radio, durante una trasmissione nella quale gli uditori intervengono in diretta, una frase ha colpito l’attenzione di un ascoltatore:

“Nel timore che incute l’avvenire, nella paura della distruzione generale, ogni gruppo umano, sia esso geografico, etnico, linguistico o religioso, cerca di raggrupparsi per sopravvivere opponendosi agli altri in un riflesso di difesa. Ma ciò condurrebbe solo alla distruzione generale temuta. La sola soluzione al problema è di unirsi e di intendersi…”

bibbiaL’ascoltatore si aspettava che l’oratore che parlava alla radio aggiungesse ancora un’espressione grosso modo come la seguente: “ricercando l’ubbidienza alla volontà di Dio, il pentimento delle proprie colpe, e l’ascolto della sua Parola!” ma nessun messaggio segue…

Quanto è triste pensare che i nostri contemporanei, anche quando realizzano che il nostro mondo è in marcia su una falsa strada, che viviamo sotto il regno della droga, dell’alcool, del sesso, della corruzione attiva o passiva, non comprendono che tutto ciò conduce direttamente alla distruzione!

Essi sono in grado di fare un bilancio lucido e senza pietà del fallimento della nostra società e non ricercano il solo soccorso a disposizione: l’amore di Dio che ha mandato un Salvatore nel mondo. Sarebbe sufficiente chiedere il Suo perdono e riceverlo con umiltà.

Dio vide ciò che facevano, vide che si convertivano dalla loro malvagità, e si pentì del male che aveva minacciato di far loro; e non lo fece. (Giona 3:10)

E dopo ciò, avendo fatto per nostro conto l’esperienza della grazia di Dio, ci sforzeremo semplicemente, con l’aiuto del Signore, di testimoniare di Lui là dove ci ha posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloInvia