Un mondo migliore

Da dove vengono le guerre e le contese fra voi? Non provengono forse dalle passioni che guerreggiano nelle vostre membra? (Giacomo 4:1)

Ecco l’aspirazione di molti: costruire un mondo migliore. Un capo di stato ne parlava come se fosse l’obiettivo di ogni sua azione.

Questo desiderio prova che il mondo attuale non ci soddisfa affatto. Durante tutta la storia dell’umanità, persone di buona volontà hanno tentato di risolvere i problemi del mondo, ma le guerre e la povertà non sono state debellate, e l’inquinamento minaccia irrimediabilmente il nostro pianeta.

Le politiche sociali ed ambientali si susseguono, ma non vanno alla radice dei problemi.

Un medico non può curare una malattia senza averla identificata, cioè senza aver fatto la giusta diagnosi. La Bibbia ne parla chiaramente e non accusa la società, perché il male ha la sua origine nel cuore dell’uomo che è “ingannevole più di ogni altra cosa, e insanabilmente maligno” (Genesi 17:9).

Allora Dio propone una soluzione: Gesù Cristo, che è venuto in terra per liberarci dal peccato che è alla radice di ogni male. Ma la storia ci insegna che sia la diagnosi di Dio sia il suo rimedio vengono quasi sempre rifiutati.
Ciononostante, il messaggio del Vangelo si rivolge a tutti, e ognuno è responsabile di ascoltarlo e di accettarlo nel proprio cuore.

“Il Padre ha mandato il Figlio per essere il Salvatore del mondo” (1 Giovanni 4:14); “chi crede in lui non è giudicato: chi non crede è già giudicato (Giovanni 3:18). Cristo, “con la sua venuta ha annunziato la pace” (Efesini 2:17).

Leave a Reply