Salvezza

Un Salvatore perfetto

Nessuno può in alcun modo riscattare il proprio fratello, né dare a DIO il prezzo del suo riscatto, perché il riscatto della sua anima è troppo caro, e il suo costo non basterebbe mai, per far sì che egli viva per sempre e non veda la fossa. (Salmi 49:7-9)

Cristo è un Salvatore perfetto, che offre una salvezza completa a quelli che vanno a Dio per mezzo di Lui.

Inoltre quelli erano fatti sacerdoti in gran numero, perché la morte impediva loro di durare, ma costui, perché dimora in eterno, ha un sacerdozio che non passa ad alcun altro, per cui egli può anche salvare appieno coloro che per mezzo suo si accostano a Dio, vivendo egli sempre per intercedere per loro. (Ebrei 7:23-25)

Se qualcuno ti dice che la salvezza si guadagna compiendo buone azioni, riduce la portata dell’opera della croce spogliandola delle sue virtù. Se la salvezza dipendesse anche in minima parte da ciò che siamo o da ciò che facciamo, noi saremmo inevitabilmente perduti.

La pace che ci dona l’Evangelo non si basa in parte sull’opera di Cristo e in parte sull’opera dell’uomo, ma completamente e unicamente sull’opera di Cristo.

Molte persone sono come quel dottore della legge che un giorno chiese a Gesù: «Maestro, che devo fare per ereditare la vita eterna?». (Luca 10:25)

L’uomo, anche se si riconosce perduto, vuole fare qualche cosa per ottenere la salvezza, vuole essere parte attiva, non accetta volentieri di riceverla totalmente da un altro. Che errore! Noi possiamo essere salvati esclusivamente credendo nel sacrificio di Cristo, oppure non lo saremo affatto.

La Bibbia dice che “eravamo morti nei peccati” (Efesini 2:5). Può un morto fare qualche cosa per tornare in vita? No, se non interviene Cristo che ha il potere di dare la vita. Noi possiamo solo ringraziare Dio perché ci ha amati così come eravamo e ha mandato suo Figlio “per cercare e salvare ciò che era perduto” (Luca 19:10).

E se abbiamo creduto al Signore sarà nostro impegno onorarlo con un comportamento irreprensibile, con delle opere che dimostrino che in noi è avvenuto un cambiamento e che abbiamo capito da Lui che cos’è il vero amore.

E in nessun altro vi è la salvezza, poiché non c’è alcun altro nome sotto il cielo che sia dato agli uomini, per mezzo del quale dobbiamo essere salvati. (Atti 4:12)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *