Discernere il bene dal male

Concedi dunque al tuo servo un cuore intelligente, perché possa amministrare la giustizia per il tuo popolo e discernere il bene dal male. (1 Re 3:9)

Dio chiede solo una cosa, molto semplice: che lo si ascolti. Il tempo che impieghiamo per avvicinarci a Dio e studiare la sua Parola è quello meglio utilizzato e più proficuo. Bisogna leggere la Bibbia di seguito e non a caso, avere un piano, un metodo, dedicarvi un’ora prefissata, leggere con attenzione, con preghiera, con umiltà. Dio parla nel silenzio all’anima. Esercitiamo il nostro spirito a stare in silenzio davanti a Lui.

Dio vuole benedirci. Egli cerca di farlo, ma spesso non ci facciamo trovare perché siamo troppo occupati e non abbiamo mai tempo. Non abbiamo tempo per avvicinarci a Lui! Non abbiamo tempo per ascoltare la Sua voce! Niente tempo per nutrire la nostra anima, niente tempo per ricevere la grazia di Dio!

Spesso non riusciamo a capire e spiegare tutto nella Bibbia. La Sacra Scrittura ci supera come Dio stesso. E’ in proporzione alla nostra ubbidienza, alla nostra sottomissione e alla nostra fede che lo Spirito Santo ci condurrà in tutta la verità. Basta abbandonarsi nelle mani di Cristo ed Egli farà il resto nella nostra vita.

Non abbiamo bisogno di sforzi o di compiere imprese eccezionali. Tutto quello che c’è di eccezionale nella nostra vita lo ha compiuto Cristo Gesù morendo sulla croce per ciascuno di noi. A noi non resta da fare altro che contemplare quella croce e accettare quel meraviglioso sacrificio.

Leave a Reply