E’ tempo di muoversi

E Gesù, vedendo che aveva risposto saggiamente, gli disse: «Tu non sei lontano dal regno di Dio». E nessuno ardiva più interrogarlo. (Marco 12:34)

Molti pensano che Dio sia lontano, disinteressato e inaccessibile, un essere astratto e relegato in qualche galassia remota. Certamente esiste una separazione tra Dio e gli uomini, causata dal peccato; un muro che nessuno può abbattere né valicare con le propri forze.

E’ altresì vero, però, che l’Unigenito di Dio è sceso dal cielo venendo fino a noi con una missione del tutto speciale: cercare e salvare il perduto. E lo ha fatto morendo sulla croce al posto nostro e riconciliandoci con il Padre.

Il problema, però, è che molti fanno come il giovane di questo versetto: pensano di ottenere la salvezza con i propri meriti. Niente di tutto ciò potrebbe avvicinarci a Dio! L’incalcolabile distanza è stata colmata da Cristo.

Il Signore è più vicino di quanto puoi immaginare. E’ tempo di muoversi, per camminare nella luce divine. Dio ti è venuto incontro, in Cristo, ma non si ravvede al tuo posto: è il passo che devi compiere tu, credendo nell’Evangelo.

Non obiettare ancora. Potresti restare sulla soglia del regno di Dio per il resto della tua vita terrena senza entrarvi mai, potresti sentire la Sua chiamata senza mai rispondere, avvertire l’esigenza di vivere secondo le Sue leggi senza mai ubbidire. Vai a Gesù senza indugi né riserve, Egli non caccia via quanti si accostano a Lui.

Leave a Reply