Fiducia cieca

Chi pertanto si farà piccolo come questo bambino, sarà lui il più grande nel regno dei cieli. (Matteo 18:4)

Spesso noi, cercando di fare i conti con ogni situazione che riguarda la nostra vita, rendiamo il nostro cammino con Dio troppo complicato. Purtroppo volendo spiegare tutte le difficoltà che ci riguardano non facciamo altro che sprofondare nel dubbio.

Pertanto credo che non dovremmo mai dare ascolto al nostro giudizio, al sentimento o al saggio consiglio degli altri. Non dobbiamo mai dimenticare che chi si affida a Cristo si deve contraddistinguere per una cieca fiducia in Lui, anche a costo di passare per insensato agli occhi degli altri.

Impariamo ad affrontare i violenti attacchi della vita con piena fiducia nella bontà e saggezza di Dio. Come fanciulli dobbiamo porre tutti i nostro problemi nelle mani del Padre Eterno. Una tale fiducia priva di ogni dubbio onora Dio. Non ci stupisce allora che Gesù abbia detto: “Se non cambiate e non diventate come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli” (Matteo 18:3).

Anche quando i nostri pensieri e sentimenti fossero pieni di dubbi, la via verso la vittoria, in mezzo alle prove della vita è semplicemente quella di tenersi nella fede stretti a Gesù come un piccolo fanciullo.

Facebooktwitterlinkedintumblr

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *