L’infinito amore di Dio

È venuto in casa sua e i suoi non l’hanno ricevuto; ma a tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel suo nome, i quali non sono nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d’uomo, ma sono nati da Dio. (Giovanni 1:11-13)

Chi può descrivere o misurare l’amore di Dio? Dio è amore. Ma il fatto che Egli sia amore non significa che tutto sia dolce, affascinante e felice, e che questo amore ignori la Sua giustizia nei confronti del peccato. Il Signore è santo, assolutamente separato dal peccato e da chiunque commette peccato. Ma il Suo amore ha provveduto un piano di redenzione e salvezza per l’uomo.

L’amore di Dio ha avuto la massima espressione in Gesù, e grazie al Suo sacrificio ogni persona può ricevere perdono e purificazione dal peccato. E’ stato per amore che Lui è morto per me e per te. Non importa quale peccato tu abbia commesso, non importa quanto oscuro, sporco, vergognoso o terribile possa essere: Dio ti ama. Eppure, nonostante questo amore sia incommensurabile, perfetto e infinito può essere rifiutato.

Il Signore non forza nessuno ad accettarlo contro la propria volontà, sta a te credere e ricevere questo meraviglioso dono. Nessun altro può farlo al posto tuo: non ci sono intermediari, non ci sono altre persone cui rivolgersi per ottenere questo amore. La salvezza è una questione tra te e Dio.

Facebooktwitterlinkedintumblr

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *