Nascite – Matrimoni – Funerali

Nella vetrina di un fioraio queste tre parole sono in bella evidenza. Brevemente, esse suggeriscono che i fiori sono graditi in ciascuna di queste tappe della vita per esprimere sentimenti di gioia, di amore o di tristezza.

Nascita. Quanti interrogativi quando viene al mondo un bambino! Come sarà la sua vita? Quali saranno i suoi gusti, il suo carattere e le sue profonde aspirazioni? Ma l’interrogativo principale è sapere se, nel corso della sua vita questo bambino imparerà a conoscere Gesù come il suo personale Salvatore, per realizzare la nuova nascita, ed avere la vita eterna.

Matrimonio. Fiori in gran quantità! E’ una vera gioia vedere delle giovani coppie sposarsi pubblicamente, riconoscendo così il legame che Dio ha stabilito. Ma hanno tutti e due messo la loro fiducia nel Signore Gesù Cristo? E’ augurabile che l’amore che li unisce il giorno del matrimonio trovi in Lui la sua sorgente; in questo modo non appassirà, ma rifiorirà ogni giorno nella loro casa.

Funerale. Una corona di fiori ricopre una nuova tomba. Ciò non cambia la sorte eterna di chi è deceduto. Nel corso della sua vita, Dio gli ha certamente offerto l’occasione di andare a Lui per essere salvato. Ora che la sua vita terrena è terminata, dov’è la sua anima? Con Cristo, o lontano da lui per sempre?

I giorni dell’uomo sono come l’erba; egli fiorisce come il fiore del campo; se il vento gli passa sopra, egli non è più e il suo luogo non lo si riconosce più. (Salmo 103:15-16)

Non ti auguro dei fiori per ogni tappa della tua vita, ma che ti rivolga a Dio che ti ama e vuole darti, mediante Gesù Cristo, il perdono, la pace, la gioia e la vita eterna.

Leave a Reply