Non lo sapevi

Infatti, se la parola pronunciata per mezzo di angeli si dimostrò ferma e ogni trasgressione e disubbidienza ricevette una giusta retribuzione, come scamperemo noi se trascuriamo una così grande salvezza? Questa, dopo essere stata annunciata prima dal Signore, ci è stata poi confermata da quelli che lo avevano udito, mentre Dio stesso aggiungeva la sua testimonianza alla loro con segni e prodigi, con opere potenti di ogni genere e con doni dello Spirito Santo, secondo la sua volontà. (Ebrei 2:2-4)

Difficile da credere, ma c’è tanta gente che ancora non conosce il piano di salvezza e di redenzione di Dio.

Se la legge degli uomini non ammette ignoranza circa i reati e le loro conseguenze, come possiamo pensare di poter farla franca quando saremo al cospetto di Colui che ha da giudicare i vivi e i morti?

Come scamperemo noi se trascuriamo una così grande salvezza? (Ebrei 2:3)

Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. (Giovanni 3:16)

Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. Infatti Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. Chi crede in lui non è giudicato; chi non crede è già giudicato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio. (Giovanni 3:16-18)

Credere, secondo il pensiero di Dio, non è l’assenso mentale di chi può, semplicemente e superficialmente, dichiarare: “Io credo”, punto e basta.

Gesù si fece carne e indicò la Via ed insegnò circa il regno di Dio e la sua giustizia. Come pensiamo di poter scampare se in quel giorno, comune a tutto il genere umano, riusciremo a dire soltanto: “Io non sapevo?”.

E’ tempo di procurarsi una Bibbia ed investigare le Scritture.

M.A.

Facebooktwitterlinkedintumblr

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *