Pace e sicurezza

Quando diranno: «Pace e sicurezza», allora una rovina improvvisa verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno. (1 Tessalonicesi 5:3)

Questo versetto sembra essere molto attuale. Da tempo sentiamo ripetere che molti sono impegnati per assicurare pace e sicurezza nel mondo. Si tenta di porre fine ora ad una guerra, ora da un’altra, di arginare ora questo, ora quell’altro episodio di violenza, ma conosciamo fin troppo bene i risultati ottenuti.

Il fatto è che i potenti del nostro tempo sono convinti che con le loro azioni riusciranno, se non in tutto, almeno in parte a porre fine a tali episodi. Apprendiamo, però, da questo versetto, che la pace e la sicurezza sono prerogative esclusive di Dio. Più gli uomini crederanno di essere vicini alla meta, più un’improvvisa rovina li colpirà. Si tratta del cosiddetto “giorno del Signore”, giorno in cui inizieranno i giudizi dell’umanità. Sarà improvviso e nessuno potrà scampare.

I credenti, che sono al sicuro nel Signore, possono stare tranquilli, il giudizio divino non li intaccherà, perché quando avverrà saranno già stati rapiti dal Signore in cielo, ma per quelli che avranno rifiutato di credere, che avranno riposto la loro fiducia altrove il giudizio li colpirà.

Sei ancora in tempo per ripensare alle tue posizioni. Pensaci, siamo ancora sotto il tempo della grazia, domani potrebbe essere già tardi!