Salvati e felici

Cantate al SIGNORE, benedite il suo nome, annunciate di giorno in giorno la sua salvezza! (Salmi 96:2)

Un giorno, mentre Anna visitava il marito malato in ospedale, iniziò a dialogare con un infermiere che lo stava assistendo. Le piaceva conversare con la gente, ovunque andasse cercava sempre di trovare un modo per parlare agli altri di Gesù e lo faceva con gioia.

Quel giorno chiese all’infermiere se sapeva cosa volesse fare in futuro. Quando le disse che non ne era sicuro, lei suggerì che, prima di tutto, era importante conoscere Dio, in modo da avere il Suo aiuto nel prendere tali importanti decisioni. Ma la cosa che impressionò di più quell’uomo era la gioia di Anna.

Il titolo di un vecchio cantico recita: “Sono felice, Gesù mi ha salvato e con il Suo amore mi ha perdonato, ecco perché mi metto a cantare …”.

Certo, sta a noi trovare i metodi migliori per condividere “la buona notizia” con gli altri, ma la gioia che traspare dal nostro volto è sicuramente un modo efficace per farlo.

Gesù un giorno disse ai Suoi discepoli, di ritorno da una “missione evangelica”, di rallegrarsi non per i grandi miracoli compiuti, ma perché il loro nome era scritto nel libro della vita. Se anche il tuo nome è scritto in cielo, allora rallegrati, canta e annuncia ogni giorno a tutti che Gesù è vivente.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *