Approvati da Dio

Beato l’uomo che persevera nella prova, perché, uscendone approvato, riceverà la corona della vita, che il Signore ha promesso a coloro che l’amano. (Giacomo 1:12)

Spesso gli oggetti che usiamo riportano delle “garanzie di qualità” che stanno a significare che quel determinato utensile o strumento ha superato delle prove che certificano l’idoneità d’uso e la bontà dello stesso: sottoposti a sollecitazioni, testi di vario genere e quant’altro, le hanno superate con successo.

Lungo la nostra vita, anche noi facciamo fronte a svariate prove. Una ragione c’è.

A motivo di questo voi gioite anche se al presente, per un po’ di tempo, dovete essere afflitti da varie prove,  affinché la prova della vostra fede, che è molto più preziosa dell’oro che perisce anche se vien provato col fuoco, risulti a lode, onore e gloria nella rivelazione di Gesù Cristo,  che, pur non avendolo visto, voi amate e, credendo in lui anche se ora non lo vedete, voi esultate di una gioia ineffabile e gloriosa,  ottenendo il compimento della vostra fede, la salvezza delle anime. (1 Pietro 1:6-9)

Il nostro fermo desiderio, infatti, è quello di uscirne – per usare le parole di Giobbe – come l’oro (23:10). Beato l’uomo consapevole della sua fragilità e debolezza perché, proprio per questo, può divenire forte affidandosi al Signore. Soltanto per questa fiducia in Cristo, potremo ricevere la piena approvazione divina.

Ma quando sentirai la Sua approvazione prosegui continuando a guardare a Gesù, senza vantarti o inorgoglirti; rimani vicino a Lui, poiché il cammino è ancora lungo e faticoso. Se stai attraversando una prova non perderti d’animo; dobbiamo tagliare l’ultimo traguardo per sentirci dire, dalla diretta voce del Signore: “Va bene, servo buono e fedele; sei stato fedele in poca cosa, ti costituirò sopra molte cose; entra nella gioia del tuo Signore”. (Matteo 25:21)

Leave a Reply