Avere fede

Benedetto l’uomo che confida nel SIGNORE, e la cui fiducia è il SIGNORE! Egli è come un albero piantato vicino all’acqua, che distende le sue radici lungo il fiume; non si accorge quando viene la calura e il suo fogliame rimane verde; nell’anno della siccità non è in affanno e non cessa di portare frutto». (Geremia 17:7-8)

La fede è paragonabile alle radici di un albero; la terra è Gesù Cristo e noi vi resteremo attaccati finché vivremo. L’albero che ha ridici profonde riceve tutto ciò che gli è necessario, dà frutto ed è sempre verdeggiante; i venti più forti non potranno sradicarlo. Forse si piegherà, si spezzerà qualche ramoscello, ma nulla lo staccherà dalla terra, unica sua fonte di vita.

Molti alberi hanno bisogno di cure e per questo ci sono dei giardinieri specializzati. Gesù ha sempre chiamato degli uomini e li ha stabiliti, perché portino aiuto, ristoro, sollievo a quelle anime malate: un compito che va svolto con amore e dolcezza. Bisogna imparare a riconoscere l’albero e le sue esigenze.

E’ importante perciò pregare: “Signore circondaci di benignità e in ogni istante donaci il sale della sapienza, l’intelletto e la guida dello Spirito Santo”.